Cambio di stagione: cambiamento sentito anche dagli animali

L’arrivo dell’autunno, il calo delle temperature e l’arrivo dei primi sintomi legati ai malanni di stagione non si fa sentire solamente nell’uomo, ma anche sui nostri amici a quattro zampe.

Come causa scompensi fisici ed emotivi nelle persone, allo stesso modo può influire sul comportamento di cani e gatti causando anche a loro qualche piccolo acciacco.

Il passaggio da estate ad autunno porta con sé anche la muta stagionale del pelo ed il cambiamento delle loro abitudini sia comportamentali sia alimentari. L’arrivo della stagione fredda e piovosa comporta nelle loro abitudini una riduzione del tempo trascorso all’aperto, dedicato a gioco e passeggiate, e questo può causare “cattivo umore” nel nostro amico a quattro zampe. Per evitare questi sbalzi di umore è bene che queste attività non vengano completamente sacrificate e vengano mantenuti spazi anche brevi di passeggiata, come di gioco e coccole.

Per gli animali che sono abituati a vivere in casa è bene che non vengano registrati sbalzi termici eccessivi che potrebbero causargli problemi di salute. In particolare i cani di piccole dimensioni a pelo corto sono i più sensibili ai primi freddi in quanto si tratta di razze prive di sottopelo con poca massa muscolare, in questo caso è spesso consigliato l’utilizzo di un cappottino, non per estetica, ma per proteggerli dalle basse temperature.

Il cambio di stagione si riflette anche in un cambio di abitudini alimentari, per gli animali più attivi l’arrivo della stagione fredda comporta un aumento di appetito e la necessità di un apporto calorico e proteico maggiore, mentre per quelli più sedentari è bene porre attenzione alla dieta per evitare che ingrassino eccessivamente.

I consigli per limitare il verificarsi spiacevoli inconvenienti per i vostri amici a 4 zampe si possono brevemente riassumere in 4 punti:

  1. Nelle giornate fredde limitate le uscite nelle ore più lunghe e centrali della giornata per evitare gli sbalzi termici
  2. Se piove o si bagna asciugate bene il pelo e le zampe
  3. Se il vostro amico è di piccola taglia ed è abituato a vivere in casa dotatelo di un cappottino utile per ripararlo dal freddo
  4. Evitate che stiano in luoghi troppo caldi quando sono in casa, una temperatura eccessivamente elevata, non fa affatto bene ai nostri amici pelosi. L’aria secca che si crea nell’ambiente disidrata le vie aeree degli animali e può essere la causa di malattie respiratorie.

I sintomi dei disagi causati dal cambio stagione sono simili alle comuni affezioni stagionali di cui soffre l’essere umano tracheiti, laringiti e riniti, tosse, naso che cola e occhi arrossati, sintomi gastro-intestinali con diarrea, inappetenza e stanchezza diffusa. Se vi rendete conto che il Vs amico animale ha dei problemi di salute legati al cambio stagionale è sempre consigliata una visita veterinaria di controllo.

In  Angeli e Orme, non ci occupiamo solamente di accompagnarvi nel momento più triste legato alla perdita di un amico a quattro zampe, ma ci teniamo al fatto che i vostri animali possano trascorrere con voi il tempo più lungo della loro vita per questo ci piace lasciare spazio ai consigli legati al loro benessere.

Un leggero tepore, una calda coperta scalda l’animo ed il cuore anche dei vostri pets! Che dire: benvenuto autunno!

 Condividi questo post: