Caldo estivo e alte temperature nemici dei nostri pets

 

L’estate e le alte temperature, se non siamo attenti possono provocare dei problemi di salute ai nostri amici a quattro zampe. Il malessere più comune è il colpo di calore. In questo articolo vi riportiamo dei consigli da seguire per evitare spiacevoli situazioni e corse dal veterinario.

Il caldo eccessivo può provocare nei nostri animali d’affezione quella che viene definita tecnicamente ipertermia e comunemente chiamata colpo di calore.

Nel caso del cane occorre sapere che avendo pochissime ghiandole sudoripare, l’unico modo che ha per espellere la sudorazione è mediante i cuscinetti delle zampe o con l’ansimazione. Il colpo di calore si verifica in quanto il cane non regolare velocemente la sua temperatura corporea.

I principali sintomi sono:

  • la respirazione accelerata e difficoltà respiratoria
  • la difficoltà di deambulazione
  • il vomito
  • la diarrea
  • l’arrossamento delle mucose

Tutti i nostri animali d’affezione possono essere soggetti al colpo di calore indistintamente dall’età, maggiore attenzione la si deve porre nei soggetti anziani e in quelli affetti da altre patologie.

E se mi dovessi trovare in questa spiacevole situazione come mi devo comportare?

Una volta capito che il nostro amico a quattro zampe sta avendo un colpo di calore, la prima cosa che dobbiamo provare a fare è cercare di abbassare la sua temperatura corporea: mettendogli degli asciugamani bagnati sulla testa e sul corpo, adagiarlo su un tappetino refrigerante o sul pavimento al fresco e all’ombra. Questo è il “primo soccorso” che possiamo dargli prima di portarlo dal veterinario. Sarà il veterinario successivamente a valutare la cura migliore da sottoporre al nostro amico.

E’ sconsigliato immergere il corpo dell’animale nell’acqua fredda in quanto può avere effetti collaterali in alcuni casi anche letali per l’animale.

Il colpo di calore è una vera e propria emergenza veterinaria che non dev’essere sottovalutata in quanto può avere della conseguenza gravi, quali ad esempio:

  • danni neurologici
  • emorragia gastrointestinale
  • Insufficienza renale ed epatica
  • dispersione di zuccheri e sali minerali

Nei casi più gravi questa patologia può essere letale per i nostri animali d’affezione.

Quindi la cosa migliore da fare è prevenire, anziché curare.

I consigli pratici per la prevenzione sono questi:

  • Lasciare a disposizione dell’animale dell’acqua fresca e in caso se usciamo con lui ricordiamoci di portarci la borraccia con l’acqua per idratarlo quando siamo in giro
  • Porre attenzione all’alimentazione e ai residui di cibo nelle ciotole. E’ consigliabile scegliere cibi leggeri e facili da digerire e non lasciare mai residui di cibo nella ciotola
  • Non lasciare l’animale in macchina, rischia di morire! Se si dovesse notare un animale chiuso all’interno di un’automobile: occorre prestare attenzione ai sintomi di un colpo di calore. In questi casi un intervento immediato può salvargli la vita: cercate di rintracciare il proprietario dell’autovettura oppure chiamate subito le forze dell’ordine.
  • Evitare le passeggiate nelle ore calde.
  • Ricorda che l’asfalto è bollente e potrebbe scottarsi le zampette.

E ricorda che anche i nostri amici animali sono soggetti alle scottature solari, come noi umani.

Noi di Angeli e Orme amiamo gli animali ed è proprio per questo motivo che abbiamo scelto di scrivere questo articolo cercando di darvi dei suggerimenti utili affinché possiate trascorre un’estate fantastica insieme ai vostri amici animali.

Celebriamo ogni giorno il legame tra l’uomo ed il suo fedele amico, cerchiamo insieme di prendere dei piccoli accorgimenti per far si che i nostri pets trascorrano con noi le vacanze serenamente ed in salute.

Buone vacanze a tutti voi!

 Condividi questo post: